La Commissione Orientamento in Uscita, in collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino è lieta di proporre agli studenti del triennio un’attività ludico- didattica su temi di rilevanza giuridica e sociale.

Attraverso il progetto “I diritti in gioco: giustizia e didattica innovativa tra law in books e law in action”, finanziato dalla Fondazione CRT, Il Dipartimento di Giurisprudenza intende:

– favorire la conoscenza e la comprensione del funzionamento concreto del diritto in azione, delle implicazioni pratiche e dei ruoli degli operatori del diritto, allo scopo di promuovere una consapevole cultura della legalità, dei diritti e della giustizia e di sensibilizzare la sensibilità sociale degli studenti delle scuole secondarie superiori;

– realizzare azioni innovative di orientamento e formazione attraverso esperienze laboratoriali che possano offrire agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori l’opportunità di acquisire una maggiore consapevolezza delle proprie risorse e potenzialità – specifiche e trasversali – e dei propri progetti formativi e professionali.

Tali obiettivi sono perseguiti attraverso la proposta del gioco di ruolo: Gioco “Arancia non meccanica”.

Il gioco si pone l’obiettivo di stimolare il dialogo e approfondire il tema dello sfruttamento lavorativo e delle problematiche ad esso connesse. L’idea è quella di creare uno scenario che permetta ai partecipanti di immedesimarsi nelle dinamiche tipiche di una giornata dei lavoratori stranieri impiegati nella raccolta delle arance. Attraverso la voce guida di un narratore verranno riproposti diversi momenti della giornata, quali il reclutamento dei braccianti, la raccolta del frutto, la paga e da ultimo come affrontare gli imprevisti che accadranno a ciascun lavoratore.

Il gioco si svolgerà presso aula al piano terra della Palazzina Verde dell’Istituto Copernico – Luxemburg

mercoledì 29 marzo 2023 dalle 14.30 alle 16.30

Gli studenti delle classi del triennio possono iscriversi inviando, entro il 22 marzo, una mail alla referente del progetto, prof.ssa Chiara Blengino, all’indirizzo chiara.blengino@coplux.edu.it

 

  1. Non è necessario che gli studenti possiedano pregresse conoscenze giuridiche, tuttavia è fondamentale che chi si iscrive si impegni ad essere presente all’incontro del 29 marzo perché, in caso contrario, risulterebbe compromessa la riuscita del gioco.

Grazie per l’attenzione