La  nostra classe V° A SIA, anno scolastico 2018-2019, coordinata dalla Prof.ssa  Carmela Condemi, ha ricevuto la “Menzione sostenibilità dell’idea di business”, con il Progetto  Life’s seed , che potete vedere al seguente LINK.

Lo scorso 29 ottobre 2019 il nostro Istituto ha partecipato alla cerimonia di premiazione del Contest che si svolge ogni anno per premiare i migliori progetti realizzati dagli oltre 15.000 studenti che partecipano a Startup Your Life, il Programma di educazione finanziaria e imprenditoriale per la cittadinanza attiva e l’inclusione economica dei giovani promosso da UniCredit Social Impact Banking.

La premiazione è stata seguita in diretta streaming da oltre 270 scuole di tutta Italia, che avevano partecipato al Contest, realizzando progetti sui temi della creazione di sistemi di pagamento innovativi (Classi terze) e della creazione d’impresa (Classi Quarte/Quinte).

I vincitori, 6 per le classi III e 6 per le classi IV e V, sono stati  selezionati tra oltre 140 lavori, da una commissione nazionale di esperti: tra le classi IV e V, la nostra V° A SIA dell’anno scolastico 2018-2019, coordinata dalla Prof.ssa Carmela Condemi, ha ricevuto  la “Menzione sostenibilità dell’idea di business”, con il Progetto Life’s seed.

L’evento inoltre fa parte delle iniziative supportate da UniCredit per il Mese dell’Educazione Finanziaria promosso dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Start Up Your Life – riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca tra i “Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento”- ha raggiunto dal suo avvio più di 15.000 studenti per ogni edizione, coinvolto oltre 270 scuole ed erogato 2.000.000 di ore di formazione tra didattica e progettazione esperienziale.

A disposizione degli studenti una piattaforma digitale di cooperative learning e il tutoraggio di più di 450 educatori volontari tra dipendenti e pensionati della Banca stessa.

Quest’anno, Startup Your Life ha ricevuto il primo premio per “Best Unique or Innovative Learning and Development Programme” da Brandon Hall, leader internazionale nella ricerca nel campo dell’istruzione